Hilary Mantel “Un esperimento d’amore”, presentazione

“Un esperimento d’amore” di Hilary Mantel, scrittrice inglese vincitrice di due Booker Prize e autrice della trilogia dei Tudor e sulla Rivoluzione francese, viene pubblicato da Fazi per la prima volta in italiano per la traduzione di Giuseppina Oneto. Comparso in Inghilterra nel 1995 indaga sull’universo femminile degli anni ‘70: tre ragazze nella Londra universitaria vivono per la prima volta lontane da casa affrontando le nuove tendenze che il periodo incarna combattute tra tradizione e nuovi orientamenti sul ruolo della donna, senza la consapevolezza di essere protagoniste di un passaggio epocale. Una fase vissuta in prima persona dall’autrice studentessa a Londra negli anni Settanta. Karina, Julianna e la protagonista Carmel sperimenteranno i nuovi orientamenti e l’amicizia vissuta al femminile. Diverse per origine ed estrazione sociale: Carmel McBain, voce narrante, è di origini irlandesi, cattolica, da una famiglia modesta; Karina, sua coetanea vicina di casa, immigrata, di estrazione altrettanto umile con cui la protagonista intrattiene un rapporto tra rivalità, disprezzo ma anche affezione. Totalmente diversa è Julianna, altra compagna di scuola prima e di collegio poi, che appartiene alla classe agiata.

Dal Catalogo Fazi Editore

[…]Nella Londra di fine anni Sessanta, sperimentando un passo alla volta la libertà, si confronterà con preoccupazioni del tutto nuove – sesso, politica, cibo e fertilità – e si troverà coinvolta in una grottesca tragedia. Un romanzo inedito di Hilary Mantel: l’autrice della monumentale trilogia sui Tudor si allontana dalla narrativa storica per addentrarsi in territori squisitamente contemporanei raccontando luci e ombre dell’amicizia al femminile fra complicità, gelosie, crudeltà autoinflitte. Con l’acume che la contraddistingue Hilary Mantel esamina la grande sfida imposta dalla società alle giovani donne: ragazze che desiderano il potere degli uomini ma temono di abbandonare ciò che è appropriato per loro, mentre vengono spinte a eccellere, ma sempre senza emergere troppo.

E anche brevi note biografiche

Nata nel Derbyshire nel 1952, Hilary Mantel ha scritto tredici romanzi, fra i quali spicca la fortunata trilogia sulla dinastia Tudor, composta da Wolf HallAnna Bolena, una questione di famiglia (entrambi insigniti del Man Booker Prize) e Lo specchio e la luce. Dai primi due volumi la BBC ha tratto l’apprezzata serie tv Wolf Hall, che ha vinto il Golden Globe 2016 come miglior miniserie. Oltre alla trilogia, Fazi Editore ha pubblicato anche La storia segreta della Rivoluzione, imponente opera in tre volumi sulla Rivoluzione francese, Al di là del nero, una commedia nera di ambientazione contemporanea, e Otto mesi a Ghazzah Street, romanzo di stampo autobiografico ambientato nel mondo saudita.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.