Quando realtà e romanzo storico coincidono

Il ritrovamento in Olanda della mappa di un tesoro nascosto dai nazisti

il video da La Repubblica

Nel 1945 i nazisti avrebbero sotterrato quattro casse piene di oro, argento e pietre preziose nei pressi delle città olandesi Amerongen, Elst, Eck, Ommeren e Linden. Il punto esatto è indicato con una croce rossa su una mappa tenuta segreta per 75 anni nell’archivio storico dei Paesi Bassi e ora resa pubblica per solleticare la curiosità degli aspiranti milionari. Per gli storici il tesoro venne scoperto e portato via dagli Alleati subito dopo la guerra, ma i cercatori non perdono le speranze e seguendo le indicazioni della mappa hanno cominciato a scavare.

Particolare della mappa del tesoro tratta dal filmato visibile al link sopra indicato della Repubblica on line

Nella finzione storica l’ultimo romanzo storico della serie O.D.E.S.S.A. racconta il ritrovamento di un tesoro nazista nascosto nel lago di Braies

Le pagine di tuttatoscanalibri più visitate a dicembre 2022

Michele Greco “In buone mani”

Daniela Alibrandi “L’ispettore Supply, le mozzarelle scomparse e altre fantastiche storie”

Un libro per Natale!

Wilbur Smith con Mark Chadbourn “Lotta tra Titani”

Michiko Aoyama “Finché non aprirai quel libro”

Matzumoto Seicho “Il dubbio”

Virginia Ciaravolo “D’improvviso si è spenta la luce. Storie di Stupri, lacrime e sangue”

Flora Fusarelli “Le deboli”

Alda Merini “Ogni volta che ti vedo fiorire”. Poesie inedite a cura di Alberto Casiraghy

Un romanzo ispira un cammino

Buona lettura e buon 2023!

Un libro per Natale!

tuttatoscanalibri propone, corredati da brevi note o recensioni:

Un classico: Michail Afanas’evic Bulgakov (Kiev 1891 – Mosca 1940), 

Il maestro e Margherita

Le uova fatali, un racconto fantascientifico del Novecento (1942)

Cuore di cane (1925) un altro racconto fantascientifico

per saperne di più sull’autore: Barbero racconta Bulgakov (youtube)

e anche

I Classici su tuttatoscanalibri

Un romanzo fresco di stampa

Guillaume Musso “Angélique”

Annie Ernaux “Il ragazzo”

Gabriella Genisi “Lo scammaro avvelenato”, un giallo e tante ricette!

Un noir, un giallo, un thriller storico, un romanzo storico

Donato Carrisi “La casa delle luci”

Cristina Cassar Scalia “La carrozza della Santa”

Maria Castellett “Delitti.Due casi per il commissario Bellantoni”

La trilogia di Daniela Alibrandi ambientata a Roma

Ferrini e Pizzuoli O.D.E.S.S.A. Il tesoro del lago

Maria Attanasio “La ragazza di Marsiglia”

Un saggio

Alessandro Barbero “Inventare i libri”,

Cristiano Caracci “Ottocento” 

Vincenzo Levizzani “Piccolo manuale per cercatori di nuvole”

Per giovani lettori

Nadia Terranova “Il cortile delle sette fate

Catia Buselli “Brie e le coccole”

Ilaria Capua “Il viaggio segreto dei virus. Alla scoperta delle creature più piccole, dispettose e sorprendenti dell’universo”

Fabio Leocata “La gentilezza vola lontano”

Naomi Mitchison “Il viaggio di Halla” presentazione

Gianni Rodari “Le favole al telefono” illustrate da Valerio Vidali

e anche

Per Bambini e Ragazzi su tuttatoscanalibri

Racconti

Matteo Bussola “Il rosmarino non capisce l’inverno”,

Paola Capriolo “La grande Eulalia”

Fëdor Dostoevskij “Il coccodrillo”

Jhumpa Lahiri “Racconti romani”

Salvina Pizzuoli “Il Viaggiastorie. Racconti fantastici

e anche

Tutti i racconti recensiti su tuttatoscanalibri

Poesia

Hermann Hesse “Il canto degli alberi”

Giorgio Manganelli “Un uomo pieno di morte”

Alda Merini “Ogni volta che ti vedo fiorire”, poesie inedite 

Le pagine di tuttatoscanalibri più visitate nel mese di settembre 2022

Alessia Gazzola e la nuova trilogia con Costanza Macallè

Alessia Gazzola “La costanza è un’eccezione”

Michiko Aoyama “Finché non aprirai quel libro”

Hannah Lynn ” Il segreto di Medusa”

Hermann Hesse “Il canto degli alberi”

Edgar Lee Masters “Antologia di Spoon River”

Italo Calvino la trilogia: Il cavaliere inesistente

Sebastiano Vassalli “La notte della cometa”

Gaja Cenciarelli “Domani interrogo”

Livia Manera “Il segreto della principessa Amrit Kaur”

Curiosità bibliofile: i caratteri tipografici

Un libro per Ferragosto?

tuttatoscanalibri consiglia:

una tetralogia di successo: quattro spy story da leggere anche separatamente e non in sequenza.

Ambientazione storica documentata in modo rigoroso insieme ad un impianto thriller ben congegnato e avvincente.

Su Amazon in cartaceo e in ebook con anteprima, sinossi e commenti

E buon Ferragosto a tutti!

Le pagine di tuttatoscanalibri più visitate nel mese di luglio 2022

Alessia Gazzola e la nuova trilogia con Costanza Macallè

Luisa Gianassi “Cammini”

Omaggio a “Curzio Malaparte, vita e morte di un capitano di sventure”, di Diletta Pizzicori

Virginia Ciaravolo “D’improvviso si è spenta la luce. Storie di stupri lacrime e sangue”

Silvia Romani “Saffo la ragazza di Lesbo”

Elizabeth Strout “Oh William!”

Cynthia Barnett ” Il suono del mare”

Hannah Lynn “Il segreto di Medusa. Tutta un’altra storia”

“Donne d’America” a cura di Giulia Caminito e Paola Moretti

Roberta Castoldi “La formula dell’orizzonte”

André Aciman “Idillio sulla Higt Line”

Le pagine di tuttatoscanalibri più lette nel mese di giugno 2022

Simonetta Agnello Hornby e Costanza Gravina “La cuntintizza”

Elisabetta Moro e Marino Niola “Baciarsi”

Elizbeth Strout “Oh William!”

Alba Donati “La libreria sulla collina”

“Terapia forestale”

Chiara Clausi “Beirut au revoir”

Virginia Ciaravolo “D’improvviso si è spenta la luce”

Maurizio De Giovanni “Un volo per Sara”

Ferrini e Pizzuoli “La val di Merse”

Roberto Alajmo “La strategia dell’opossum”

OPERA MONDO Le voci di James Joyce

#lachuteenpromenade estate 2022 OPERA MONDO Le voci di James Joyce

Un evento-spettacolo con Enrico Terrinoni, Fabio Pedone e con Matteo Pecorini, Eleonora Angioletti e Rosario Terrone.

E con la partecipazione di Eliana Martinelli e Camilla Castellani. Musica dal vivo: Tommaso Ferrini ingresso: 7 euro intero • 5 euro ridotto arci

Il 2 Febbraio 1922 esce per la prima volta a Parigi “Ulysses” di James Joyce, opera destinata a segnare un momento straordinario nella storia della letteratura mondiale. Qualche anno più tardi, uscirà anche l’altra grande opera dello scrittore irlandese: “Finnegans Wake”.

In occasione del centenario joyciano, l’Associazione La Chute presenta:

OPERA MONDO. Le voci di James Joyce. Una serata-evento in compagnia di Enrico Terrinoni e Fabio Pedone, i due scrittori ai quali si deve la conclusione del lungo processo di traduzione in italiano del Wake e la ristampa, nel gennaio 2022, dell’ultima edizione di Ulisse, edita da Bompiani in una versione nuova e con testo inglese a fronte, a cura di Enrico Terrinoni. I due autori, recentemente invitati a intervenire presso la Stazione Leopolda in occasione di “Testo Firenze”. Tre giorni dedicati all’editoria – con un grande esito in termini di partecipazione al loro “Joyce fa Testo”, si sono resi da subito disponibili a riproporre in una chiave originale il loro format di narrazione/presentazione, per un incontro che possa generare nuove forme di partecipazione e, soprattutto, stimolare la presenza di nuovo pubblico.

L’evento si costruirà a partire da frammenti, lettere, testi e riflessioni sulla vita e sulle opere di James Joyce, strutturandosi come un vero e proprio viaggio in quella che è stata definita un’“Opera Mondo”, che affonda le radici nel secolo scorso per rifiorire oggi in tutta la sua potenza evocativa e di emancipazione linguistica, gettando continue fondamenta per la costruzione di ponti tra culture e lingue diverse. Ma non sarà soltanto una serata celebrativa, né una retrospettiva filologica sull’autore! In questo viaggio infatti, oltre ai due autori saranno presenti anche gli attori Matteo Pecorini, Eleonora Angioletti, Rosario Terrone e il musicista Tommaso Ferrini, che animeranno la serata con momenti di teatro e musica, contribuendo alla realizzazione di un evento-spettacolo all’insegna del teatro, dell’immaginazione, del gioco, della musica, della Parola come chiave per una costante ricerca di incontro e di libertà.

OPERA MONDO Le voci di James Joyce

#lachuteenpromenade estate 2022 OPERA MONDO Le voci di James Joyce

Un evento-spettacolo con Enrico Terrinoni, Fabio Pedone e con Matteo Pecorini, Eleonora Angioletti e Rosario Terrone.

E con la partecipazione di Eliana Martinelli e Camilla Castellani. Musica dal vivo: Tommaso Ferrini ingresso: 7 euro intero • 5 euro ridotto arci

Il 2 Febbraio 1922 esce per la prima volta a Parigi “Ulysses” di James Joyce, opera destinata a segnare un momento straordinario nella storia della letteratura mondiale. Qualche anno più tardi, uscirà anche l’altra grande opera dello scrittore irlandese: “Finnegans Wake”.

In occasione del centenario joyciano, l’Associazione La Chute presenta:

OPERA MONDO. Le voci di James Joyce. Una serata-evento in compagnia di Enrico Terrinoni e Fabio Pedone, i due scrittori ai quali si deve la conclusione del lungo processo di traduzione in italiano del Wake e la ristampa, nel gennaio 2022, dell’ultima edizione di Ulisse, edita da Bompiani in una versione nuova e con testo inglese a fronte, a cura di Enrico Terrinoni. I due autori, recentemente invitati a intervenire presso la Stazione Leopolda in occasione di “Testo Firenze”. Tre giorni dedicati all’editoria – con un grande esito in termini di partecipazione al loro “Joyce fa Testo”, si sono resi da subito disponibili a riproporre in una chiave originale il loro format di narrazione/presentazione, per un incontro che possa generare nuove forme di partecipazione e, soprattutto, stimolare la presenza di nuovo pubblico.

L’evento si costruirà a partire da frammenti, lettere, testi e riflessioni sulla vita e sulle opere di James Joyce, strutturandosi come un vero e proprio viaggio in quella che è stata definita un’“Opera Mondo”, che affonda le radici nel secolo scorso per rifiorire oggi in tutta la sua potenza evocativa e di emancipazione linguistica, gettando continue fondamenta per la costruzione di ponti tra culture e lingue diverse. Ma non sarà soltanto una serata celebrativa, né una retrospettiva filologica sull’autore! In questo viaggio infatti, oltre ai due autori saranno presenti anche gli attori Matteo Pecorini, Eleonora Angioletti, Rosario Terrone e il musicista Tommaso Ferrini, che animeranno la serata con momenti di teatro e musica, contribuendo alla realizzazione di un evento-spettacolo all’insegna del teatro, dell’immaginazione, del gioco, della musica, della Parola come chiave per una costante ricerca di incontro e di libertà.