Omaggio ad Alessandro Manzoni

nel centocinquantenario della morte, 1873 – 2023

Alessandro Manzoni nacque a Milano nel 1785 da Giulia Beccaria, figlia di Cesare Beccaria, moglie presto separata del conte Pietro Manzoni, un ricco possidente. La prima formazione avvenne in collegio dai padri somaschi e dai Barnabiti. In un secondo tempo (1805 -1810) raggiunse la madre nel suo soggiorno parigino e venne a contatto con la seconda generazione del movimento illuminista che determinerà la scrittura di testi poi ripudiati. Tornato a Milano e dopo il matrimonio con Enrichetta Blondel, calvinista, si riavvicina al cattolicesimo ed inizia la pubblicazione di scritti ispirati a questa nuova “riconversione” in cui concilierà alcuni valori evangelici con l’impegno, come intellettuale, nella società, riscoprendo gli “umili”, i vinti dalla Storia, posizione che ispirerà la sua più grande opera: I promessi sposi

Alessandro Manzoni “I promessi sposi” un romanzo da non perdere

Stralci dal romanzo

Una storia di “statue” d’altri tempi… ovvero quanto Alessandro Manzoni sia sempre attuale

Pubblicità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.