Giorgio Scerbanenco “Luna di miele” presentazione in breve

Scritto nel ’44 e pubblicato nel ’45, non fu più ristampato. Racconta la storia di un omicidio nato dal classico “triangolo” . La voce narrante è quella di un sacerdote che immagina più che sapere e assiste alla fine drammatica di un matrimonio nato dall’inganno, che scoperto, conduce i due sposi Alberto e Lena il matrimonio a trascinare la loro unione tra la quotidiana frustrazione con un epilogo immaginabile da parte di Don Paolo che sospetta mentre la polizia indaga. Questa di Scerbanenco è la prima opera più propriamente noir.

Su mangialibri la recensione

Dello stesso autore

Il terzo amore

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.