Tetsuya Honda “Omicidio a Mizumoto Park”, presentazione

Traduzione di Cristina Ingiardi

Piemme Edizioni

Ventinovenne, dal notevole intuito e appassionata di autopsie ben fatte: è  Reiko Himekawa, la più giovane detective della sezione omicidi di Tokio e protagonista del primo romanzo pubblicato in Italia da Piemme Edizioni nella traduzione di Cristina Ingiardi,  di Tetsuya Honda, ex  giornalista e musicista, scrittore di successo in patria proprio grazie a lei

Omicidio a Mizumoto Park si apre con il ritrovamento di un cadavere che pare messo proprio in bella mostra lungo le sponde di un laghetto incartato in un telo blu usato nel settore costruzioni; il rinvenimento di un secondo cadavere nello stesso parco e nella medesima posizione, nonché con le medesime ferite e avvolto nello stesso tipo di telo utilizzato per il primo, confermano un autore seriale.

Tetsuya Honda, classe 1969, è uno dei maggiori autori giapponesi, pluripremiato e con quasi cinque milioni di copie vendute solo in patria. I gialli della serie con protagonista la detective della Omicidi di Tokyo Reiko Himekawa sono tradotti in molti Paesi, e hanno ispirato diverse serie tv e film. Honda vive a Tokyo ed è membro dei Mystery Writers of Japan.(da Piemme Edizioni)