Alessandro Ferrini e Salvina Pizzuoli “Fatti e Fattacci, al tempo di Firenze capitale (1865-1870)”

Edida 2016

pagine 110

in ebook euro2,99

in cartaceo euro6,23

Acquistabile su Amazon

Dalla quarta di copertina

Fatti e Fattacci, al tempo di Firenze capitale (1865-1870) è un omaggio alla nostra città toscana in occasione del centocinquantenario di un evento che ha lasciato traccia nel tessuto cittadino e una profonda lacerazione nelle vite dei fiorentini di allora, abituati a una municipalità senza clamori. Riferiamo alcuni degli avvenimenti  che hanno caratterizzato il quinquennio, riportando fatti e fattacci di protagonisti della vita politica italiana del tempo insieme con le risposte della cittadinanza che, con occhio distaccato e ironico,  li metteva alla berlina nei suo giornali satirici. Ci auguriamo che i nostri lettori restino piacevolmente incuriositi e sorpresi, come noi nel leggere quanto raccontiamo dopo aver consultato le opere del periodo e i giornali dell’epoca.

Dalla Presentazione di Gianni Greco

Per Firenze essere Capitale è stata una pena…capitale. Mura decapitate, tanti antichi edifici giustiziati, con la coda delle distruzioni del Mercato Vecchio e del Ghetto, e con essi di tante chiese, case-torri,strade, piazze, piazzette, vicoli, botteghe[…] Il bel libro di Ferrini e Pizzuoli ci riporta al sorriso di una miriade di aneddottidi cui la nostra splendida Firenze è stata teatro

Stralci e immagini di Firenze capitale

Nella pagina di tuttatoscana.net dedicata al centocinquantenario con l’etichetta “immagini di Firenze capitale” troverete non solo raffigurazioni del tempo, ma anche stralci dell’ebook che immortalano la città tra avvenimenti e curiosità conosciuti e meno conosciuti.

 

Annunci