Nuccio Ordine “Gli uomini non sono isole. I classici ci aiutano a vivere” su Il Corriere Cultura, recensione di Daniela Monti

La grande letteratura insegna a vivere (anche) per gli altri

Il nuovo saggio di Nuccio Ordine (La nave di Teseo) aiuta a capire perché «nessun uomo è un’isola»

 

di Daniela Monti

I valori che animano la nostra vita non sono entità metafisiche che piovono dal cielo. E dunque che cosa sono e da dove piovono? Sono ciò a cui diamo importanza, le cornici di riferimento dentro le quali orientiamo i nostri passi. Sono il bene comune, la giustizia, la tolleranza, la libertà, il pluralismo. Molti cambiano e si evolvono con il tempo. Altri non cambiano mai (anche se un certo sguardo annebbiato sul presente potrebbe farci pensare il contrario) e fra i valori granitici c’è la solidarietà.

Nuccio Ordine attorno al vivere per gli altri — impegnativo, certo, già il vivere con gli altri, ritenendo «tutti gli uomini miei compatrioti», come scriveva Montaigne, sarebbe un gran bel traguardo — costruisce un intero libro, Gli uomini non sono isole (La nave di Teseo), dimostrazione di come da Petrarca a Virginia Woolf, passando per un’infinità di autori — Borges, Brecht, Conrad, Cechov, Dickinson, Donne, Hemingway, Hesse, Shakespeare, Nietzsche e un’altra quarantina di giganti — questo sentimento di condivisione abbia attraversato la storia dell’uomo e dunque della letteratura.

continua a leggere l’articolo di Daniela Monti

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.